Skip to main content

Quando fa uso di droghe diventare una dipendenza?

 Quando fa uso di droghe diventare una dipendenza?
La tossicodipendenza è una malattia del cervello complessa e cronica. Le persone che hanno un’esperienza di tossicodipendenza compulsivo, a volte incontrollabile, desiderio per il loro farmaco di scelta. In genere, essi continueranno a cercare e uso di droghe, nonostante sperimentare conseguenze estremamente negative a seguito di utilizzo.

Caratteristiche di Addiction

Secondo l’American Society of Addiction Medicine (ASAM), la dipendenza è caratterizzata da:

  • Incapacità di astenersi costantemente dalla sostanza o un’esperienza gratificante (come nel gioco d’azzardo, il sesso, o eccesso di cibo)
  • Perdite di valore nel controllo del comportamento
  • Craving per la sostanza o un’esperienza gratificante
  • il riconoscimento diminuito di notevoli problemi con il vostro comportamento e delle relazioni interpersonali
  • Una risposta emotiva disfunzionale

Sebbene queste cinque caratteristiche sono normalmente presenti nella maggior parte dei casi di dipendenza, ASAM osservato che queste cinque funzioni non possono essere utilizzati per diagnosticare la dipendenza.

Diagnosi di dipendenza richiede una valutazione da parte di un professionista qualificato e certificato. Parlare con un medico o un professionista della salute mentale se si sente che si può avere una dipendenza o di una sostanza problema di abuso.

Manifestazioni comportamentali di dipendenza

Quando gli amici e familiari a che fare con una persona cara che è dipendente, è di solito i comportamenti esteriori della persona che sono i sintomi evidenti di dipendenza.

Quei comportamenti sono incentrati principalmente attorno controllo alterata del tossicodipendente:

  • L’eccessiva frequenza del consumo di droga, nonostante tentativi di controllare
  • tempo ha aumentato l’uso o il recupero da effetti della droga
  • L’uso continuato nonostante i problemi persistenti
  • Un restringimento del focus su premi legati alla dipendenza
  • L’incapacità di prendere misure per affrontare i problemi

L’incapacità di astenersi

La ricerca ha dimostrato che l’uso di droga prolungato provoca un cambiamento chimico nel cervello del tossicodipendente che altera il sistema di ricompensa del cervello che spinge droga compulsivo che cercano di fronte alla crescente conseguenze negative.

Questo stato di dipendenza, quando l’attività prosegue nonostante le conseguenze negative e nonostante il fatto che non è più gratificante, è definito dagli esperti dipendenza “ricerca patologica di premi.” E ‘il risultato di cambiamenti chimici nel circuito di ricompensa del cervello.

Come Addiction viene avviato

La ragione per cui le persone si impegnano in attività che può diventare una dipendenza, in primo luogo è o per ottenere una sensazione di euforia o per alleviare uno stato emotivo di disforia-disagio, l’insoddisfazione, l’ansia, o irrequietezza.

Quando la gente beve, prendere farmaci, o partecipare ad altri comportamenti di ricompensa in cerca (come ad esempio il gioco d’azzardo, mangiare, o fare sesso) che sperimentano un “alto” che dà loro la ricompensa o il sollievo che stanno cercando.

Un alto è il risultato di un aumento della dopamina e l’attività di peptidi oppioidi in circuiti di ricompensa del cervello. Ma dopo l’alto che l’esperienza, c’è un rimbalzo neurochimica che fa sì che la funzione di ricompensa del cervello scenda al di sotto del livello normale originale. Quando l’attività si ripete, lo stesso livello di euforia o di soccorso non viene raggiunta. In poche parole, la persona ottiene mai veramente alto come hanno fatto quella prima volta.

Bassi alti e bassi bassi

Aggiunto al fatto che la persona affetta da dipendenza si sviluppa una tolleranza per l’alta che richiedono più per cercare di raggiungere lo stesso livello di euforia, è il fatto che la persona non si sviluppa una tolleranza al basso emotivo si sentono dopo. Invece di tornare a “normale”, la persona ritorna a un profondo stato di disforia.

Quando diventare dipendente, la persona che aumenta la quantità di droghe, alcool, o la frequenza dei comportamenti di dipendenza, nel tentativo di tornare a quello stato di euforia iniziale. Ma la persona finisce per sperimentare una più profonda e più profondo a partire da circuiti di ricompensa del cervello reagisce al ciclo di intossicazione e di astinenza.

Quando Ricompensa-In cerca diventa patologico

Secondo l’American Society of Addiction Medicine (ASAM), questo è il punto in cui il perseguimento di ricompense diventa patologico:

  • Ricompensa in cerca diventa compulsivo o impulsivo
  • Il comportamento cessa di essere piacevole
  • Il comportamento non fornisce più sollievo

Non è più una funzione di scelta

Per dirla in altro modo, la persona dipendente si ritrova costretto, nonostante le proprie intenzioni di fermarsi a ripetere i comportamenti che non sono più gratificante per cercare di sfuggire una schiacciante sensazione di essere a disagio, ma trovare alcun sollievo.

Secondo ASAM, a questo punto la dipendenza non è unicamente una funzione di scelta. Di conseguenza, lo stato di dipendenza è un luogo misero essere, per il tossicodipendente e per chi lo circonda.

Malattie croniche e recidive

Per molti tossicodipendenti, dipendenza può diventare una malattia cronica, il che significa che possono avere ricadute simili a ricadute che possono accadere con altre malattie croniche come il diabete, asma e ipertensione quando i pazienti non riescono a rispettare il loro trattamento. Queste ricadute possono verificarsi anche dopo lunghi periodi di astinenza. Il tossicodipendente può intervenire per immettere nuovamente la remissione. Ma lui rimane a rischio di un’altra ricaduta. Le note ASAM “senza trattamento o l’impegno in attività di recupero, la dipendenza è progressiva e può portare a invalidità o morte prematura.”